Il fuorilegge …

Mimmo Lucano: “Sono fuorilegge perché lo Stato si è comportato in maniera vile con me. Ma non mi fermo”

“È una cosa semplice l’umanità: vedi una persona annegare, la aiuti”. Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace, del modello Riace, non fa giri di parole, la via è dritta, come lo sono state le sue azioni, le stesse che, secondo lo Stato, non hanno rispettato la nostra legge: è ai Dialoghi di Trani stasera alle 20,30

di ANTONELLA GAETA

feltrinellieditore.it/il-fuorilegge

È una cosa semplice l’umanità: vedi una persona annegare, la aiuti. Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace, del modello Riace, non fa giri di parole, la via è dritta, come lo sono state le sue azioni, le stesse che, secondo lo Stato, non hanno rispettato la nostra legge, da cui accuse, inchieste e, persino, un arresto. Non a caso si intitola Il fuorilegge il libro che ha scritto per Feltrinelli. Due occasioni per ascoltarlo in Puglia, ai Dialoghi di Trani stasera alle 20,30 a Palazzo Beltrami, intervistato dall’inviato di Repubblica Giuliano Foschini.

Ieri è stato, invece, ospite del festival di cultura europea Lectorinfabula, a Conversano Lucano, Il fuorilegge è un titolo molto forte, un pugno nello stomaco: è così che si sente, un fuorilegge? 
“È un titolo veritiero e anche la casa editrice lo ha voluto, non so, non voglio fare le cose per intercettare o meno chi deve acquistarlo. Il titolo contiene il senso di una storia, la mia, che è stata anche giudiziaria, anzi lo è tuttora. In tanti pensano che la mia è stata una di quelle circostanze in cui la legge non coincide con il rispetto dei diritti umani e che, certe volte, le norme nazionali si scontrano con i principi costituzionali, con i valori, con la dignità (senza contare che la norma era direttamente legata alla politica). Uno dei reali contestatimi, ad esempio, riguarda il falso in atto pubblico, riferito a due carte d’identità che ho fatto a un bimbo e a una donna eritrea senza permesso di soggiorno. Circa un mese fa, la Suprema corte dei diritti dell’uomo ha asserito che si commette reato quando le persone non vengono iscritte nel registro anagrafico dove sono residenti: ecco che il reato cambia a seconda dei tempi, dei luoghi. E dunque cos’è legale? Quello affermato da chi occupa posizioni di potere in quel momento o quello che possiamo definire legge di giustizia”...

>>>bari.repubblica.it/cronaca/2020/09/26/news/mimmo_lucano


2 risposte a "Il fuorilegge …"

  1. Pingback: giro bloggando …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...